BANGKOK


Il Royal Palace di Bangkok di notte
Il Royal Palace di Bangkok di notte

 

Bangkok è senza dubbio una delle città più carismatiche al mondo. È una megalopoli cosmopolita in cui convivono spiritualità e consumismo, storia, templi, massaggi, musei, ottimo cibo e vita notturna.

 

GRAND PALACE

Grand Palace a Bangkok (Photo by D.Alyoshin)
Grand Palace a Bangkok (Photo by D.Alyoshin)

 

Nessun viaggio a Bangkok è completo senza una visita al Grand Palace, strategicamente posizionato nel centro della città, sulle rive del fiume Chao Phraya. Dalle pareti esterne all'arredamento interno, il palazzo e' un tripudio di colori vibranti e dettagli architettonici incredibili.

 

 Puoi trascorrere un'intera giornata esplorando il complesso che si estende su una superficie di ben 2,3 milioni di metri quadrati!

Dai padiglioni, giardini e cortili alle statue e teste iconiche che adornano quasi ogni superficie, il Grand Palce è il sogno di ogni fotografo! 

 

Il più grande edificio del complesso è il Tempio del Buddha di Smeraldo.

L'ammissione al Tempio del Buddha di Smeraldo e alla Corte Centrale del Grand Palace è di 500 Baht, prezzo che include anche un biglietto d'ingresso per Vimanmek Mansion e alcuni altri luoghi d'interesse intorno a Bangkok.

 

NOTA: c'è un codice di abbigliamento rigoroso per visitare il Grand Palace. Il Tempio del Buddha di Smeraldo è il luogo più sacro della Thailandia. I visitatori devono essere adeguatamente vestiti prima di poter accedere al tempio. Gli uomini devono indossare pantaloni lunghi e camicie con maniche - senza canottiere. Se stai indossando sandali o infradito, devi indossare calzini (in altre parole, senza piedi nudi). Le donne devono essere vestite in modo altrettanto modesto. Niente vestiti trasparenti, spalle scoperte, ecc. Se ti presenti davanti all'ingresso impropriamente vestito, c'è una cabina vicino all'entrata che può fornire vestiti per coprirti adeguatamente. È necessario lasciare il passaporto o la carta di credito come garanzia.

 

Orari: Il Grand Palace è aperto tutti i giorni dalle 8:30 alle 15:30, a meno che non sia utilizzato per una funzione di stato, il che è piuttosto raro. Fai attenzione ai bagarini che lavorano fuori dall'area del palazzo che ti dicono che è chiuso e ti propongono di farti da guida per altri posti. Probabilmente mentono, e il loro "tour" sarà in diversi negozi dove ricevono commissioni sui tuoi acquisti.

 

Booking.com

 

WAT PHO

Il gigantesco Buddha sdraiato del Wat Pho a Bangkok (Photo by Gabriele Ferrando)
Il gigantesco Buddha sdraiato del Wat Pho a Bangkok (Photo by Gabriele Ferrando)

 

Uno dei più grandi templi di Bangkok e sede di oltre 1.000 immagini del Buddha, il Wat Pho è famoso per la scultura di un gigantesco Buddha sdraiato di ben 46 metri di lunghezza, con i piedi incisi con mosaici in madreperla e un corpo ricoperto di foglie d'oro.

Prima di andartene, metti un po' di denaro in una delle 108 scodelle per l'elemosina (una ciotola per ognuno dei personaggi di Buddha). I soldi servono per la manutenzione del Wat ed il regalo ti porterà fortuna.

 

Oltre al Buddha sdraiato, il Wat Pho offre un'architettura mozzafiato, con i suoi vivaci edifici di piastrelle di ceramica colorate, e 394 statue di Buddha sparse in tutto il parco, tutti seduti nella posizione del loto.

Come per la maggior parte dei templi di Bangkok, ricordati che le spalle non possono essere scoperte, e sia gli uomini che le donne devono essere coperti sotto il ginocchio.


 

CHAO PHRAYA RIVER

Chao Phraya River, il fiume di Bangkok (Photo by Gabriele Ferrando)
Chao Phraya River, il fiume di Bangkok (Photo by Gabriele Ferrando)

 

Il fiume Chao Phraya è senza dubbio il cuore di Bangkok, ed è anche il modo più semplice e veloce per spostarsi in città con decine di fermate di taxi fluviali comodamente ubicate.

 

Fai attenzione, ci sono un sacco di truffe turistiche in barca a Bangkok. Ignora i grandi e lucenti cartelli che pubblicizzano corse espresse e preferisci invece il taxi più economico del fiume, il modo in cui i locali si spostano in città. Assicurati di controllare i segni e capire in anticipo quanto dovrai pagare. I biglietti sono pagati a bordo ed è intelligente avere i soldi pronti quando il bigliettaio si ferma al tuo posto. Per un modo economico e semplice di vedere Bangkok dall'acqua, non c'è alternativa migliore.


 

CHINATOWN

La Chinatown di Bangkok (Photo by (WT-shared) Shoestring at wts wikivoyage)
La Chinatown di Bangkok (Photo by (WT-shared) Shoestring at wts wikivoyage)

 

La Chinatown di Bangkok assomiglia a moltre altre Chinatown sparse per il mondo, ma con un tocco tailandese speciale.

 Girovagando tra bancarelle di cibo tradizionalmente tailandesi, ti imbatterai nel Wat Traimit, la statua di Buddha in oro massiccio più grande del mondo, che pesa oltre cinque tonnellate.

 

Le principali arterie della zona, Yaowarat Road e Charoen Krung, pullulano di venditori ambulatori ma la zona è molto trafficata, meglio una passeggiata intorno agli antichi vicoli vicino al fiume.

Divertiti a gironzolare nei meandri di Chinatown e, se ti perdi, c'è sempre un Tuk Tuk dietro l'angolo per darti un passaggio verso il tuo hotel.


 

KHAO SAN ROAD

La leggendaria Khao San Road a Bangkok (Photo by Mr Bullitt)
La leggendaria Khao San Road a Bangkok (Photo by Mr Bullitt)

 

 Khao San Road è l'enclave economica dei viaggiatori a Bangkok. Affollata giorno e  notte, per alcuni questa zona è da evitare, èun paradiso invece per chi viaggia a costo contenuto.

 

La sera le vie pedonali pullulano di cafè, cocktail bar, negozi e boutique di strada.

La leggendaria Khao San Road soddisferà quasi ogni tuo desiderio, e potrai cimentarti nel provare a mangiare insetti dai banchetti per strada o partecipare ad una delle famose feste di strada. 


 

MERCATO DI CHATUCHAK

Mercato di Chatuchak a Bangkok (photo by Mr.Peerapong Prasutr)
Mercato di Chatuchak a Bangkok (photo by Mr.Peerapong Prasutr)

 

Chatuchak, più affettuosamente conosciuto come JJ Market, è il più grande mercato in Thailandia. Originariamente nato come mercato delle pulci negli anni '50 per opera di un ex primo ministro che voleva mettere un mercatino delle pulci in ogni città della Thailandia, oggi Chatuchak conta oltre 5.000 bancarelle che vendono di tutto, dai vestiti agli animali domestici, oggetti d'antiquariato, piante, amuleti, oltre a cibo e bevande in abbondanza.

 

Il mercato è ora frequentato da molti turisti e non è più sporco super cheap come un tempo, ma è comunque un ottimo posto per passare il weekend o p[er fare piccoli acquisti. 

Il Chatuchak Market è aperto solo il sabato e la domenica ed è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici.

Booking.com