INDIA


India

Popolazione: 

1.173.000.000 circa

Capitale: 

New Delhi

Religione/i: 

Induismo, Islam, Buddhismo, Gianaismo, Cristianesimo.

Lingua/e ufficiale/i: 

hindi, inglese, urdu, tamil, ed altre 20 e più lingue.


 

COSA VEDERE IN INDIA

 

Paese immenso ed unico, l'India è da sempre una delle mete predilette per ogni viaggiatore DOC.

 

Un paese con una cultura ancora molto viva e preservata, a volte difficile da accettare agli occhi di un viaggiatore straniero.

Un viaggio in India non è per tutti: è un pugno allo stomaco quotidiano, specie se si viaggia da backpackers e si usano i trasporti locali, ma una volta passato il rifiuto iniziale, riuscirete ad apprezzare questo meraviglioso paese, e l'India saprà regalarvi emozioni uniche.

 

Se visitate il Nord dell'India, quasi sicuramente atterretete con il vostro volo nella capitale New Delhi, caotica città piena di storia e cultura. Potrete poi visitare Agra con il celebre Taj Mahal, il Rajasthan con le splendide città di Jodhpur, Jaipur, Jaisalmer ed Udaipur.

Amritsar, a ridosso del confine pakistano, è sede del famosissimo Palazzo d'oro dei Sikh, mentre le montagne più a nord ospitano località montane come Manali (molto amata dai viaggiatori zaino in spalla) e McLeod Ganj, sede della comunità tibetana in India, grazie alla vicinanza a Dharamshala, cittadina che ospita da anni il Dalai Lama in esilio.

 

Sempre al nord troverete Rishikesh, divenuta celebre negli anni 60 grazie ai Beatles, ed ora destinazione prediletta per gli amanti dello yoga e della meditazione.

 

Varanasi, a mio parere, è la citta piu ostica da digerire nel Nord dell'India, ma allo stesso tempo una delle più affascinanti e sicuramente quella che mi è rimasta piu impressa.

 


 

CLIMA - QUANDO ANDARE

 

L'India è un paese immenso ed il clima può cambiare molto da regione a regione, per cui è estremamente importante pianificare il proprio viaggio anche in base alle condizioni atmosferiche della zona che si intende visitare.

 

In generale, il clima dell'India è definito da tre stagioni: calda, fresca, e dei monsoni.

Da aprile a giugno, il clima è secco e caldo, con temperature media di 38 º C durante il giorno, in particolare nei deserti nord del Rajasthan.

 

Da luglio a settembre i monsoni sono frequenti e d'intensità molto forte.

Il periodo da ottobre a marzo è generalmente il più piacevole in quasi tutto il paese.

Nel Rajasthan, a Delhi, Agra e Varanasi in estate si arriva oltre i 40 º C.  

 

Se si ha intenzione quindi di fare il classico giro del Rajasthan il periodo migliore è da ottobre ad aprile, ancora meglio tra febbraio ed aprile. 

 

Nelle zone montuose del nord l'inverno è molto freddo, con nevicate da dicembre a febbraio. La primavera è il periodo ideale per visitare Manali, McLeod Ganj e Rishikesh, l'estate per il Kashmir ed il Ladakh.

Il clima dell'India del Sud è fortemente influenzato dai monsoni.

 

Da giugno ad agosto i monsoni si concentrano sulla costa occidentale, in quella orientale da ottobre a dicembre.

Il periodo migliore per visitare Calcutta è da ottobre a marzo, con il caldo durante il giorno e fresco di notte. Qui il monsone ha il suo picco tra giugno e agosto.

 

Mumbai (Bombay) e Goa, sarebbero da visitare da ottobre a maggio, quando il clima è più piacevole, poco prima dei monsoni che durano da giugno a settembre.


 

VISTO

 

Per entrare in India è necessario il passaporto con validità di almeno sei mesi, più un visto d'ingresso turistico che si può ottenere direttamente all'Ambasciata Indiana a Roma, al Consolato Indiano a Milano o tramite un'agenzia di pratiche consolari.

 

I documenti che vi verranno richiesti per ottenere il visto sono i seguenti:

- Passaporto con validità di almeno sei mesi ed almeno 3 pagine libere

- 2 fototessere uguali con dimensioni 50mm x 50mm, con sfondo bianco.

- L'Application Form debitamente e correttamente compilata (sono molto   fiscali su questo). Il form da compliare lo trovate al seguente link: http://www.indianvisaonline.gov.in/

 

Nel caso il passaporto sia stato emesso da meno di sei mesi è necessario portare anche il vecchio passaporto, o nel caso il vecchio passaporto sia stato rubato o perduto, occorre allegare una dichiarazione in cui si dichiara che il passaporto è stato perduto o rubato e la rispettiva denuncia fatta ai Carabinieri o Polizia.

 

Visti speciali

 

Per visitare alcune zone generalmente chiuse agli stranieri (Sikkim, Assam, ecc ...) è necessario chiedere un permesso speciale.

Potete richiederlo, con anticipo, presso l'Ambasciata indiana a Roma o il consolato a Milano.

 

Se avete intenzione di visitare un paese confinante con l'India per poi tornare indietro (tipo il Nepal), avrete bisogno di un visto doppia entrata, per ottenere il quale dovrete presentare all'Ambasciata o all'agenzia di pratiche consolari, un piano voli che attesti i vostri spostamenti da/per l'India

 

AMBASCIATA INDIANA

Via XX Settembre, 5

00187 Roma (Italy)

Tel. 00-39-06-4884642/3/4/5

Fax 00-39-06-4819539

 

CONSOLATO INDIANO

Via Larga, 16

20122 Milano (Italy)

Tel. 00-39-02-8057691 / 00-39-02-865337

Fax 00-39-02-72002226

 

Tra le varie agenzie che si occupano di farvi ottenere il visto, ne segnalo una seria e professionale, con sedi a Roma e Milano:

 

E-MEN AGENZIA PRATICHE CONSOLARI

 

Sito web: http://www.e-men.it/ 


 

VALUTA E COSTO DELLA VITA

 

La valuta indiana è la Rupia, il cui simbolo è INR.

Il cambio € /INR è approssimativamente di 1 € /79 INR.

Clicca qui per essere sempre aggiornato sui tassi di cambio attuali.

Qui sotto una tabellina di cambio (arrotondata) che vi potrà essere molto di aiuto.

 

10 INR = 0,12 €    50 INR = 0,60 €    750 INR = 10 €    1.500 INR = 20 €

 

Alcuni prezzi:

Bottiglia d'acqua da 1,5L: 1,50/2 RM

Colazione con roti e the: 2 RM

Birra: 3/10 RM

Un litro di benzina: 1,90 RM

Sigarette: 10 RM

Coca Cola: 1,80 RM

Un pranzo per strada: 5/10 RM

 

Dormendo in camere molto semplici o a volte in dormitorio, mangiando in street restaurant e limitando le birre e gli alcolici, si riesce a stare in un budget di 20 € (80 RM) al giorno.


 

ALLOGGI IN INDIA

Booking.com

 

TRASPORTI IN INDIA

 

AEREO

Gli aereoporti internazionali più importanti sono quelli di Delhi, Mumbay, e Calcutta.

Con i ottimi motori di ricerca online potrete trovare vantaggiose tariffe aeree dalla vostra città verso qualsiasi destinazione in India.

I motori di ricerca che preferisco sono Google Flights e Momondo.

Tra le compagnie low cost indiane che offrono voli interni le più rinomate sono: Indigo, Jet Airways, Kingfisher

 

AUTOBUS

Ci sono due tipi di autobus: governativi o privati.

I governativi a volte sono da preferire, specie sui lunghi tragitti.

Se potete preferite sempre i Deluxe bus o I Volvo (ovvero i bus di "lusso" con l'aria condizionata).

In alcuni casi per spostarvi da una località all'altra, specie in montagna, dovrete utilizzare i bus locali ... è una vera e propria esperienza che vi metterà a contatto con la realtà indiana, in alcuno casi però, soprattutto se il tragitto è lungo e l'autobus eccessivamente affollato, questa esperienza può trasformarsi in un viaggio scomodo e pesante.

 

Per conoscere orari e prezzi degli autobus consultate questo utilissimo sito.

 

TRENO

La "leggendaria" ferrovia indiana ha perso un pò colpi con passare degli anni. Il sistema di prenotazione un pò complicato unito al fatto, in alcuni casi, di non avere la certezza di partire, rende preferibile l'uso dell'autobus.

Comunque un viaggio in treno in India è un'esperienza di per sè, e non lasciatevela scappare.

 

Sito ufficiale delle ferrovie indiane.

I siti Clear Trips e Yatra di potranno esservi d'aiuto per trovare gli orari dei treni o per prenotarli direttamente via web.


 

CIBO E BEVANDE

 

State per entarre in un tripudio di profumi, sapori e colori: la cucina indiana è ottima, ricca e varia.

Il sapiente mix di spezie crea curry e masala con cui cucinare ogni tipo di piatto.

 

Molto spesso in india mangerete piatti vegetariani, in alcuni posti addirittura la carne è proibita, sostituita da legumi come ceci o le onnipresenti lenticchie.

Tra il cibo da strada spiccano per popolarità le Samosa, il Kachori o le Pakora.

 

Consultate la sezione RICETTE INDIANE per imparare come preparare deliziose pietanze indiane.

 


 

SALUTE & SICUREZZA IN INDIA

 

È pericoloso viaggiare in India?

È sicuro viaggiare da soli in India?

Le ragazze possono viaggiare da sole in India?

 

Uno dei dubbi che attanaglia maggiormente chi decide di fare un viaggio in India, riguarda proprio la sicurezza e gli eventuali pericoli legati all'incolumita personale.

Un viaggio in India non ha propriamente lo stesso peso di una vacanza ai Caraibi o in Europa.

 

L'India è un paese immenso, antico, ricco di storia e tradizioni, con usi e costumi molto diversi dalla cultura occidentale, ragion per cui conoscere il più possibile la cultura e le usanze indiane potrà aiutarti a prepararti al meglio per questo meraviglioso ed unico viaggio.

In linea di massima non è pericoloso viaggiare in India, basta rispettare le tradizioni e l'etichetta, come dovresti fare in ogni paese che visiti.

Nel mio viaggio di un mese e mezzo in India, non ho avuto particolari problemi, ma devo dire che il livello di guardia ed attenzione è stato molto più alto rispetto ad altri paesi asiatici visitati.

L'unico episodio davvero spiacevole mi è successo a Mathura, durante la celebrazione dell'Holi, la Festa dei Colori, manifestazione di gioia e di allegria in cui però spesso molte persone perdono totalmente il controllo.

 

Consigli per le ragazze che vogliono viaggiare da sole in India:

- Indossate abiti larghi e semplici, niente gonnelline o vestiti scollati

- Astenetevi da un comportamento eccessivamente amichevole con uomini sconosciuti

- Se possibile, evitate di uscire da sole la notte. 

 

- Se un uomo sta cominciando a darvi fastidio, cancellate la faccia amichevole e passate in modalità aggressiva, e gridate "jaao", che significa "vattene" in hindi.

 

 

Situazione sanitaria:

Non sono obbligatorie vaccinazioni, ma se visitate alcune zone sono consigliate sia l'anticolerica che la profilassi antimalarica. 

 

Evitate come la peste di bere l'acqua del rubinetto ed utilizzate solo bottigliette d'acqua sigillate.

A differenza di altri viaggiatori e Travel bloggers, io vi invito a mangiare per strada e nei piccoli ristorantini, primo perchè si mangia sempre benissimo, secondo perche l'igiene e la pulizia anche nei ristoranti indiani di categoria più elevata lascia comunque a desiderare.

E diciamocelo ... mettete in conto l'ipotesi di qualche attacco di diarrea del viaggiatore.

 

Ricordatevi prima di partire di stipulare assulutamente un'assicurazione di viaggio che vi copra ogni tipo di spesa.

Quando viaggio io utilizzo sempre l'assicurazione World Nomads, creata apposta per i viaggiatori.

 

Qui sotto una piccola lista di suggerimenti da seguire affinchè il vostro viaggio in India fili tutto liscio e senza nessun problema.

 

NON OSTENTARE OGGETTI DI VALORE

 

L'India è un paese con picchi di estrema povertà ed i borseggiatori sono all'ordine del giorno. Evitate quindi di mostrare al pubblico le vostre ricchezze ed i beni tecnologici.

Non dico di non usare la macchina fotografica o l'iPhone, cercate solo di non sbandierarle ai quattro venti.

 

VESTITI MODESTAMENTE (specialmente le ragazze)

Collegato al suggerimento di sopra: non ostentate troppo il vostro corpo.

In India un abbigliamento trasandato o troppo scollato sarà disapprovato. Attirerai un'attenzione indesiderata, più di quanto potresti già ottenere come turista. 

 

USA TASCHE NASCOSTE ED USA I LUCCHETTI

Quando giri a piedi evita di tenere il portafogli nella tasca posteriore dei pantaloni, ed usa (se le hai) le tasche laterali con zip.

Nei viaggi in bus o in treno, sigilla lo zaino con un lucchetto e mettilo di fronte a te in modo che tu possa sempre controllarlo.

P.S. quando presi il treno notturno da Varanasi a Delhi, mi consigliarono di legare lo zaino ai ferri del sedile con una catena!

 

OCCHIO ALLE TRUFFE

Come già detto precedentemente, durante il mio viaggio in India non ho avuto grossi problemi, ma ho percepito diverse situazioni di possibile pericolo, evitate semplicemente facendo un pò più di attenzione.

Quando verrete avvicinati da persone sconosciute, spesso si tratta di approcci genuini e sinceri, e non lasciatevi scappare l'occasione di interagire con i locali, è la parte migliore del viaggio.

Quando però capite che c'è puzza di truffa, raggiro o inganno, non esitate a chiudere bruscamente la conversazione.

 

 

VIAGGIARE CON ALTRI VIAGGIATORI

Chi viaggia da solo lo sa: una delle esperienze più belle è quella di incontrate altri viaggiatori on the road, e condividere con loro parte del vostro percorso. 

 

 

ARRIVATE DI GIORNO

Se devi spostarti da una città all'altra dell'India, fai in modo di arrivare a destinazione prima di sera, perchè in alcune città indiane non è piacevole ritrovarsi catapultati in mezzo ad una strada in piena notte (vedi la mia esperienza quando arrivai a Varanasi).

 

Un viaggio in India può rivelarsi difficile, stancante e con momenti di tensione, ma è un'esperienza che rifarei di nuovo in un batter d'occhio.


 

INFO PRATICHE

 

FUSO ORARIO: L'India è 4 ore e mezza ore in avanti rispetto all'Italia (dipende dall'ora legale)

ELETTRICITA' E PRESA: le prese elettriche generalmente sono come quelle italiane a due fori, alcuni alberghi hanno mantenuto quelle a 3 lamelle (presa britannica). Dotatevi di un adattattore

PREFISSO TELEFONICO: +91


 

FRASI UTILI

 

SI: Haa

NO: Nahi

BUONGIORNO: Namaste

GRAZIE: Dhanyavaad (o Shukriyaa usato soprattutto dai musulmani)

 

LIBRI CONSIGLIATI



PRIMA DI PARTIRE

 

Dove trovo le migliori offerte aeree?

Vi consiglio di utilizzare un motore di ricerca per voli ed una volta trovato il volo che più vi interessa, contattate direttamente la compagnia aerea.

Il motore di ricerca che preferisco è Google Flights.

 

Hai già prenotato il tuo alloggio?

Il mio sito di prenotazione preferito è Booking.com poiché elenca hotel, appartamenti, B&B, case vacanze e homestay e, nella maggior parte dei casi, non è necessario pagare fino all'arrivo nella struttura.

Dopo cinque prenotazioni, diventi membro del loro programma Genius che ti offre un ulteriore sconto del 10% su alcune  proprietà selezionate. 

 

Vuoi partire ma sei solo?

Non vedi l'ora di poter fare le valigie e scoprire i templi di Angkor Wat in Cambogia, le spiagge della Thailandia, le terrazze di riso di Bali o la baia di Halong Bay in Vietnam?

Sei da solo e non te la senti di affrontare un viaggio dall'altra parte del mondo, con lingue ed abitudini così lontane?

Unisciti ad uno dei Viaggi di Gruppo organizzati da LA MIA ASIA ... non te ne pentirai.

 

Che guide di viaggio comprare?

Oltre alle mitiche Lonely Planet, io consiglio anche le Reutard o in alcuni casi le guide DàAgostini.

Oltre alle guide di viaggio, leggetevi qualche libro sulla storia o l'attualità del paese in cui andrete a viaggiare ... lo visiterete con occhi diversi.

Troverete tutte le guide di viaggio ed i libri nelle migliori Librerie di Viaggio sparse per l'Italia o anche online su Amazon.com.

 

Fai assolutamente un'assicurazione sanitaria!!!

Qui non si scherza, perchè molti paesi non hanno ospedali pubblici, e quindi potresti trovarti a pagare ingenti somme di denaro se ti dovesse succedere qualcosa.

Quando viaggio io utilizzo sempre l'assicurazione World Nomads, creata apposta per i viaggiatori.

Fai un preventivo gratuito utilizzando il pannellino qui sotto.

 

P.S.: Alcuni dei link presenti in questa pagina sono affiliate links, che significa che il mio sito guadagnerà una piccolissima commissione sui prodotti/servizi che compri, senza nessun costo aggiuntivo per te.

Tu spendi uguale ma aiuti LA MIA ASIA a crescere ... grazie. 🙏


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi Social Media con altri appassionati di viaggi