La Coca Cola che salvò le mie immersioni a Sipadan e Mabul


Rubrica del martedì: RACCONTI DI VIAGGIO

Quando si è in viaggio, uno degli incubi più fastidiosi che ti possa capitare è la diarrea del viaggiatore. Non sarà una definizione elegante, ma rende l'idea senza girarci troppo intorno.

Squalo a passeggio sulla barriera corallina di Sipadan
Squalo a passeggio sulla barriera corallina di Sipadan

MABUL - BORNEO MALESE - 2012

Mabul e Sipadan sono tra le mete subacque più gettonate del sud-est asiatico.

La ricca barriera offre giardini di coralli coloratissimi, frequentati da squali, tartarughe, barracuda e cosi via ... insomma un vero e proprio MUST per uno come me che ha dedicato qualche anno della propria vita a lavorare come video operatore subacqueo.

Dopo aver penato per aggiustare la lente della mia Canon G12 a Kuala Lumpur (vedi  articolo Disavventure tecnologiche a Kuala Lumpur) finalmente sono pronto per godermi delle immersioni indimenticabili.

Alloggio su palafitte a Mabul - Borneo Malese
Alloggio su palafitte a Mabul - Borneo Malese

È pomeriggio, e l'imbarcazione del Diving Billabong Scuba mi porta a destinazione: alloggio su palafitte in un isolotto di Mabul, nel mezzo del Mare di Celebes.

Altri subacquei come me passeranno la notte in questo semplice alloggio in mezzo al nulla, pronti per godersi delle immersioni fantastiche il mattino dopo.

Doccia, cena ed ecco che il mio stomaco comincia a dare terrorizzanti segni di disturbo. Finisco frettolosamente di cenare e mi ritiro nella mia stanza, sperando che i disturbi passino presto.

Tartaruga durante immersione a Mabul
Tartaruga durante immersione a Mabul

Notte passata quasi in bianco, viso segnato ed occhi gonfi, mi avvicino al tavolo della colazione puntando a fette di pane bianco, che saranno la mia unica colazione, per cercare di fermare i miei disturbi.

Getto un'occhiata al motoscafo con già le attrezzature da sub montate e penso che non sarà davvero una passeggiata affrontare un Full Day Dive Trip nella mia situazione. Addento fette di pane bianco e rifletto sulla situazione: una giornata in mezzo al mare ... no toilets, ce la farò?

So che sarà dura, ma non si viene dall'altra parte del mondo con l'intento di fare delle immersioni indimenticabili per poi desistere per colpa di un maledetto disturbo di stomaco!

Kate, subacquea australiana che sarà la mia dive mate (compagna di immersioni), nota il mio viso bianco, la sudarazione fredda e realizza immediatamente, dandomi una soluzione inaspettata: "Drink 2 Coke and everything will be fine".

Al principio scettico, seguo il consiglio di Kate, tracanno due Coca Cola non fredde e ... il mio disturbo intestinale mi abbandona per il resto della giornata, regalandomi la possibilità di fare delle bellissime immersioni.

Grazie mille Kate! Qui sotto il mio video subacqueo girato in quei giorni a Sipadan e Mabul.

Info di viaggio Sipadan e Mabul

Info di viaggio Malesia (visti, valuta, ecc ...)


Scrivi commento

Commenti: 0