· 

Napoli in 1 giorno


Napoli in 1 giorno
Castel dell'Ovo, il castelli piu antico di Napoli (Photo by Gabriele Ferrando)

 

Vedi Napoli e puoi muori ... recita il detto coniato dai napoletani ad indicare l'amore smisurato per questa bellissima ed unica città.

Napoli è unica, c'è poco da fare, è un mondo a parte, meraviglioso per chi sa coglierne le sfumature ... e poi vogliamo parlare della cucina napoletana?

 

Queste nostre vacanze italiane del 2018 ci hanno portato in Sardegna ed in Umbria, utilizzando la mia città natale (Roma) come base.

 

Ma avevo il grande desiderio di visitare nuovamente Napoli, città che amo, e di farla conoscere a mia moglie Emma e al mio piccolo Benjo.

 

Napoli in 1 giorno
Io e mio figlio Benjo a Napoli

Ho quindi pianificato una gita in giornata, che includesse i principali siti turistici inserendo le tappe OBBLIGATE per mangiare le prelibatezze che solo Napoli sa offrire.

 

Abbiamo preso in mattinata un treno ITALO da Roma Termini per Napoli Centrale, un viaggio comodo di solo un'ora e dieci minuti di durata.

 

Dalla Stazione Centrale di Napoli abbiamo cominciato il nostro itinerario a piedi alla scoperta del centro di Napoli e di tutte le specialità culinarie che mi sogno vivendo a Bali.

 

Voglio condividere con voi la mappa dell'itinerario. La trovate a questo link, oppure a fondo pagina.

 

Cominciamo la nostra gita a scoprire NAPOLI IN 1 GIORNO.


 

Il nostro itinerario inizia a Piazza Garibaldi, la caotica piazza di fronte alla Stazione Centrale di Napoli.

Ci dirigiamo verso Corso Umberto I, vialone molto animato e pieno di negozi con merce a basso prezzo ... non è la Napoli che preferisco per cui camminiamo a passo spedito, anche perchè cominciamo a sentire un certo languorino e non vedo l'ora di mangiarmi una bella pizza napoletana.

 

L'ANTICA PIZZERIA DA MICHELE

Napoli in 1 giorno
La fila davanti L'Antica Pizzeria da Michele, ritenuta la pizza più buona di Napoli (photo by Gabriele Ferrando)

 

È mezzogiorno, l'aria di Napoli provoca un certo languorino e così tiriamo dritto verso L'ANTICA PIZZERIA DA MICHELE, celebre ed antica pizzeria in cui si dice si possa gustare la migliore pizza margherita di Napoli.

 

Siamo già preparati alla fila che ci attenderà, ed anche per questo motivo abbiamo deciso di andare abbastanza presto.

Arrivati di fronte alla pizzeria, ci sono già una trentina di persone in fila.

Bisogna prendere il numeretto dal cameriere all'ingresso, ed attendere il vostro turno.

 

Dopo una mezzoretta di attesa, tocca a noi.

L'interno del ristorante è molto semplice: tavoli con pianali in marmo, ammassati uno vicino all'altro. Il forno da pizza troneggia di fronte all'entrata ed è molto suggestivo vedere con quale maestria e velocità i pizzaioli preparino le pizze.

 

Solo due i tipi di pizza: Margherita o Marinara, ed il cartello affisso al muro spiega bene che qui la tradizione è sacra, non si servono pizze con gusti strani o troppi ingredienti che si allontanino dalla tradizione della pizza Margherita.

 

Una Margherita o Marinara grande costa solo 4,50 euro e straborda il piatto.

L'impasto è leggerissimo ed al primo boccone si gusta tutta la freschezza degli ingredienti ed il sapore della legna.

 

TOTALE SPESO per due pizze margherita ed una Coca Cola: 11 euro!

 

 

Con il sorriso stampato in faccia e la pancia piena, continuiamo la nostra passeggiata lungo Corso Umberto I, costeggiando la celebre Università Federico II, fino a raggiungere la piazza in cui troneggia il Maschio Angioino.

 

IL MASCHIO ANGIOINO

Napoli in 1 giorno
Il Castel Nuovo di Napoli, comunemente chiamato Maschio Angioino (photo by Gabriele Ferrando)

 

Uno dei simboli storici della città, il Castel Nuovo, comunemente chiamato Maschio Angioino, è un castello medievale del XIII secolo, costruito e voluto da Carlo I D'Angiò.

 

Non avendo abbastanza tempo a disposizione, abbiamo deciso di ammirarne la maestosità solo dall'esterno, senza varcarne le mura.

Abbiamo così proseguito la nostra passeggiata verso Piazza del Plebiscito.

 

PIAZZA DEL PLEBISCITO

Napoli in 1 giorno
Piazza del Plebiscito a Napoli (Photo by Gabriele Ferrando)

 

Tra le più grandi piazze d'Italia, Piazza del Plebiscito è sede della chiesa di S. Francesco di Paola e del Palazzo Reale di Napoli.

 

La piazza è un punto di riferimento per i napoletani, ed ospita spesso concerti ed eventi di livello.

 

Napoli in 1 giorno
Piazza del Plebiscito a Napoli (Photo by Gabriele Ferrando)

 

Incontriamo il mio amico napoletano Mario che ci accompagna a Il Vero Bar del Professore, posto storico di Napoli, rinomato e suggerito dai napoletani soprattuto per assaggiare il Nocciolino, ottimo caffè all'aroma di nocciola (costo del nocciolino 2,50 euro).

 

Napoli in 1 giorno
Il Vero Bar del Professore, accanto a Piazza del Plebiscito a Napoli (Photo by Gabriele Ferrando)
Napoli in 1 giorno
Il Nocciolato del Vero Bar del Professore a Napoli (Photo by Gabriele Ferrando)

 

Con le papille gustative che ancora esultano per il sapore del caffè, continuiamo la nostra passeggiata con Mario per Via Chiaia, piena di ristorantini e bar molto frequentati.

 

Le nostre strade si dividono, abbraccio il mio amico che non vedevo da tanto tempo e scendiamo giù verso il bellissimo lungomare di Napoli.

 

CASTEL DELL'OVO

Napoli in 1 giorno
Lungomare di Napoli con sfondo di Castel dell'Ovo (Photo by Gabriele Ferrando)

 

La nostra passeggiata prosegue sul lungomare di Napoli, con la fortuna di aver trovato una bella giornata di sole autunnale, nonostante le previsioni del tempo avessero annunciato pioggia e temporali.

 

Dal lungomare spicca imponente il Castel dell'Ovo, il castello più antico di Napoli, costruito sull'isolotto di tufo di Megaride.

L'interno del castello è accessibile e di solito si svolgono mostre ed eventi, ma anche in questo caso non siamo entrati perchè il tempo a nostra disposione non era sufficiente.

 

Alla base del castello troverete il porticciolo turistico del Borgo Marinari, sede di prestigiosi circoli nautici e ristorantini di pesce.

 

 

Si son fatte le tre e mezza del pomeriggio, il nostro treno di ritorno per Roma è alle 19:30, ed abbiamo ancora tanto da visitare.

Benjo non ne vuole sapere di fare la pennichella sul passeggino, anche lui affascinato da Napoli.

 

GALLERIA UMBERTO I

Napoli in 1 giorno
La meravigliosa Galleria Umberto I di Napoli (Photo by Gabriele Ferrando)

 

Risaliamo il lungomare fino a raggiungere nuovamente Piazza del Plebiscito, per poi attraversare la meravigliosa Galleria Umberto I, gremita di turisti e scolaresche che scattano foto all'impazzata.

 

Costruita verso la fine del 1800, la galleria divenne immediatamente uno dei centri mondani e punti commerciali piu importanti della città di Napoli, grazie anche alla posizione strategica e alla vicinanza di monumenti importanti come il Maschio Angioino.

 

In Galleria Umberto I un tempo abbondavano i lustrascarpe, detti Sciuscià (forma italianizzata dell'inglese "shoe-shine", che significa appunto lustrascarpe), resi poi "celebri" dall'omonimo film di Vittorio de Sica.

 

 

Ridendo e scherzando stiamo camminando da quattro ore, ed uno dei motivi per cui ho voluto fare questa gita giornaliera a Napoli è mangiare, e direi che è proprio arrivata l'ora di gustarsi una bella sfogliatella!

 

PINTAURO

Napoli in 1 giorno
La sfogliatella riccia di Pintauro a Napoli (Photo by Gabriele Ferrando)

 

La storica pasticceria Pintauro, si trova all'inizio di Via Toledo, a pochi passi dalla Galleria Umberto.

Come nel caso della Pizza Margherita, è davvero difficile riuscire a mettere d'accordo i napoletani su quale sia il posto migliore per la sfogliatella, ma a detta di molti Pintauro è il posto giusto.

 

Io amo la sfogliatella riccia, ma a quanto pare a Napoli viene prediletta la frolla o liscia.

Comunque sia, la sfogliatella di Pintauro è davvero eccezionale, anche se costa decisamente di piu rispetto ad altri posti.

Costo di una sfogliatella riccia o liscia: 2 euro.

 

 

Via Toledo, oltre ad essere una delle arterie principali del cuore di Napoli, offre spaccati di vita napoletani con negozietti di generi alimentari tipici, botteghe artigianali, venditori di strada e piccole trattorie e pizzerie disseminate tra i piccoli vicoli che salgono verso i Quartieri Spagnoli.

 

La Stazione Metro di Toledo, considerata la stazione metropolitana più bella d'Europa, merita una visita, ma per apprezzarla al meglio dovreste comprare un biglietto della metro in modo da scendere al piano di sotto, quello più decorato.

 

 

Continuiamo la nostra passeggiata per Via Toledo, costeggiando Piazza della Carità e più avanti svoltando a destra per Via Maddaloni, fino ad arrivare a Piazza del Gesù Nuovo, storica piazza di Napoli, dove sulla sinistra troverete la meravigliosa Chiesa del Gesù Nuovo ed al centro della piazza l'Obelisco dell'Immacolata.

 

Non mancate di entrare a visitare la chiesa, capolavoro barocco della scuola napoletana. 

 

 

Usciti dalla Chiesa del Gesù Nuovo, proseguiamo verso Piazzetta Nilo, ma nel frattempo Emma compra per strada una Frittatina di maccheroni, tipico Street Food napoletano da leccarsi i baffi, e naturalmente ne assaggio un pò.

 

Altro non è che una grossa crocchetta di maccheroni con un cuore morbido di ragù e besciamella ... strepitosa (Costo 1,50 euro).

 

Napoli in 1 giorno
La frittatina di pasta, tipico street food di Napoli (Photo by Gabriele Ferrando)
Napoli in 1 giorno
La frittatina di pasta, tipico street food di Napoli (Photo by Gabriele Ferrando)

 

Svoltiamo a Via Nilo e sbuchiamo in Via dei Tribunali.

È un continuo di scorci e vicoli uno più bello dell'altro e davvero mi dispiace pernsare che tra un paio di ore abbiamo il treno di ritorno.

 

 

Cominciamo ad essere un pò stanchi, sono le cinque e mezza del pomeriggio ed abbiamo camminato davvero tanto  ... meglio così, con tutto quello che abbiamo mangiato!

 

Ma manca ancora una tappa fondamentale al mio itinerario gastronomico: il Biscotto all'amarena della Pasticceria Salvatore Capparelli.

 

PASTICCERIA SALVATORE CAPPARELLI

Napoli in 1 giorno
Il Biscotto all'amarena della Pasticceria Capparelli a Napoli (Photo by Gabriele Ferrando)

 

Le mie prime esperienze con il biscotto all'amarena rislagono ai tempi di scuola a Roma. Il biscotto all'amarena era sempre presente negli scaffali di uno dei bar vicino a scuola, aveva il pregio di essere sostanzioso ed economico ma in realtà non aveva un gran sapore.

 

Il biscotto all'amarena napoletano è tutta un'altra storia, e quello della Pasticceria Capparelli a Via dei Tribunali a Napoli è quasi commovente per quanto è buono, e sembra che Pino Daniele fosse tra gli aficionados più fedeli.

 

Ogni biscotto costa 1,50 euro ma vi assicuro che oltre ad essere strepitoso, è anche moooolto sostanzioso.

 

Napoli in 1 giorno
La Pasticceria Salvatore Capparelli a Via dei Tribunali 325 a Napoli (Photo by Gabriele Ferrando)

 

Il ripieno del biscotto all'amarena napoletano è composto da: Pan di Spagna (e se si vuole avanzi di torte e cornetti sminuzzati) che viene imbevuto in un pò di Maraschino, e poi mischiato con amarene e cacao amaro.

Il tutto poi avvolto da una fragrante pasta frolla.

 

Ne sono talmente goloso che da oggi proverò a farmeli a casa. 

Tra le varie ricette che ho trovato sul web, questa mi ispira parecchio.

 

Napoli in 1 giorno
Il Biscotto all'amarena napoletano (Photo by Gabriele Ferrando)

 

Si è fatto tardi e, dopo aver gustato un ottimo espresso in un bar qualsiasi (a Napoli il caffè è buono ovunque), ci incamminiamo verso la Stazione Centrale, risalendo ulteriormente Via dei Tribunali.

 

Non abbiamo fame, ma in realtà ci sarebbe un'altro stop culinario da fare, e non possiamo esimerci dalle responsabilità.

 

In Via Novara, praticamente davanti alla Stazione Centrale, si trova Cuor di Sfogliatella, pasticceria che voglio visitare prima di partire per provare le sfogliatelle con ripieno salato.

 

Napoli in 1 giorno
La sfogliatella salata con ripieno di salsiccia e friarelli della pasticceria Cuor di Sfogliatella (Photo by Gabriele Ferrando)

 

Io provo la sfogliatella ripiena di salsiccia e friarelli (costo 2 euro) ed Emma prova quella al baccalà (3 euro), ma non rimaniamo molto contenti della scelta, sarà anche perchè siamo davvero pienissimi.

 

Il nostro treno ci aspetta ai binari, purtroppo la nostra gita è terminata, è stato davvero bello visitare Napoli in 1 giorno.

Qui sotto trovi la mappa del percorso che abbiamo fatto, circa 10 Km di camminata.

 

 

Vedere Napoli in un giorno, naturalmente, è riduttivo.

Questa splendida città meriterebbe almeno tre o quattro giorni per essere visitata per bene e per provare la miriade di specialità culinarie che la cucina partenopea ha da offrire.

 

Se state pianificando di passare qualche notte a Napoli, date un'occhiata alle offerte speciali di Booking che trovate nel pannello qui sotto.

 

Buon viaggio a Napoli a tutti voi!

 

Booking.com

 

DA LEGGERE PRIMA DI ANDARE A NAPOLI



Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Gianni (sabato, 06 ottobre 2018 09:45)

    Grazie per questo fantastico ed utilissimo articolo.
    Visiterò Napoli in giornata con la mia famiglia il mese prossimo e seguirò il tuo itinerario ed I tuoi preziosi consigli gastronomici.
    Grazie

  • #2

    Sabrina (sabato, 06 ottobre 2018 09:54)

    Il biscotto all'amarena napoletano è il mio dolce preferito, ne vado matta.
    La prossima volta che vado a Napoli seguirò il tuo consiglio di provare quello della pasticceria Capparelli. grazie per le dritte.