La Moka in valigia


Rubrica della Domenica: TRASFERIRSI ALL"ESTERO

Diciamocelo chiaramente: l'italiano all'estero col tempo riesce suo malgrado ad abituarsi alla mancanza di sapori di casa e "leccornie della nonna" ... ma al buon Caffè proprio no!

Caffè fatto con la Moka (Photo by Gabriele Ferrando)
Caffè fatto con la Moka (Photo by Gabriele Ferrando)

Brodaglie marroncino sbiadito, polveri istantanee, surrogati all'orzo e così via ... no proprio non si può!

Vogliamo comparare i suddetti surrogati con un buon caffè fatto in casa con la Moka?

E tutto il procedimento prima di assaporare il caffè con la Moka regala sensazioni piacevoli: il rumore del caffè che fuoriesce, il profumo che si espande per la casa, quel colore nero denso che già ti fa iniziare bene la giornata.

Qui a Bali ho resistito un paio di anni andando avanti a caffè solubili, ma una volta tornato in vacanza in Italia, ho comprato due macchinete Moka, una grande ed una piccola, e le ho messe in valigia.

Ora mi godo le colazioni balinesi con una bella tazza di vero caffè nero ... un'altra vita!


Scrivi commento

Commenti: 0